Per informazioni scrivici info@studiopettenati.it

Dove trovarci

Via Palermo, 2 - 43122, Parma

Logo


Chiamaci per un consulto

(+39) 0521.287197

LA NUOVA CONVIVENZA DELL’EX CONIUGE NON FA VENIR MENO IL DIRITTO ALL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

LA NUOVA CONVIVENZA DELL’EX CONIUGE NON FA VENIR MENO IL DIRITTO ALL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

La Corte di Cassazione, secondo un consolidato orientamento, ritiene che l’ex coniuge convivente con un’altra persona non perda il diritto all’assegno di mantenimento.

Esso, infatti, viene meno solo qualora la nuova convivenza abbia i requisiti di una vera e propria famiglia “di fatto”, basata su un progetto e un modello di vita comuni e caratterizzata da stabilità e continuità.

L’espressione “famiglia di fatto” non consiste soltanto nel convivere come coniugi, ma indica prima di tutto una “famiglia”, portatrice di valori di stretta solidarietà, di arricchimento e sviluppo della personalità di ogni componente, e di educazione e istruzione dei figli.

Inoltre, è il coniuge onerato al versamento dell’assegno divorzile a dover dimostrare l’instaurazione da parte del coniuge beneficiario di un nuovo rapporto familiare che assuma tali connotati.

(C.Cass. ordin. 25074/2017)